pigs, grid e spam - Blog: Liste e Marketing Diretto - Listbroker indirizzi marketing

Fornitura Indirizzi di Marketing

Direct Marketing in Europa

Vai ai contenuti

Menu principale:

pigs, grid e spam

Listbroker indirizzi marketing
Pubblicato da in direct marketing ·
Tags: directmarketing
In questi giorni si parla della durezza della nuova legge che regola il telemarketing. Cio’ e’ spunto per questa riflessione: “ quante occasioni di rendere un canale di comunicazione serio e credibile sono state vanificate per l’ingordigia degli operatori stessi ? ".

"The grid" dicono gli inglesi cioe’ l’insaziabile sete di guadagno che ha generato in questi anni spam telematico, telefonate intrusive, offerte commerciali inadeguate.

Spesso sono le aziende committenti a vanificare un canale. Se il "pig" di turno pretende di pagare 2 euro un lead che poi una volta trasformato in cliente spende dai 1000 euro in su,  allora si capisce che il listarolo di turno, che accetta il gioco, userà in modo massiccio liste in target e fuori target perché  la logica e’ quella che anche 1 lead su 10000 invii vale per il listarolo un ingresso in denaro di 2 euro che diventa 1000 euro per il "pig" committente.

Non lamentiamoci dunque se come reazione a queste attivitá di pesca con le reti astrascico   si reagisce con antispam, adblockers, registro delle opposizioni e sopratutto legge severe.

Se certi settori, telemarketing ed email marketing , si fossero autoregolamentati (veramente e non di facciata) e sanzionato comportamenti scorretti, sicuramente oggi non saremmo qui a lamentare le difficolta' del telemarketing outbound o le ridicole performance delle campagne di email marketing.

Da molti anni assistiamo ad autogoal clamorosi: dalle poste che non consegnano i cataloghi, dagli spam, dalle telefonate effettuate da operatori allucinanti.

Sembra non esserci una soluzione dato che i brand che vanno per la maggiore sponsorizzano fiere ed eventi professionali, ma nella pratica sono proprio loro i protagonisti dei cattivi esempi descritti qui sopra. Ricordo una primaria compagnia telefonica che lo stesso file lo dava a vari call center che evidentemente si sovrapponevano per la rabbia del consumatore disturbato con la stessa offerta più volte. In conclusione i soldi per ingaggiare il Fiorello di turno non mancano ma per investire sulla doblonatura non c’e’ maniera di farlo.




Nessun commento

Recent Posts
Monthly Posts
Categories
MLS list broker
MLS parte di RCR e di Lists4Europe
Torna ai contenuti | Torna al menu